Bonus sicurezza 2023 come funziona e a chi spetta - Colmax
Cookie policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy

Cookie necessari
Cookie Statistici
Cookie Marketing
Dai un'occhiata alla nostra pagina Facebook Inferriate di sicurezza Persiane in alluminio e blindate Porte blindate Zanzariere Tende tecniche Antifurto Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno!!

Bonus sicurezza 2023 come funziona e a chi spetta

10/07/2024 18:16:42
25/06/2024 16:15:49
21/06/2024 08:00:00
11/06/2024 20:45:26
23/04/2024 08:00:00
16/04/2024 08:00:00
10/04/2024 08:00:00
05/04/2024 09:26:27
20/03/2024 09:13:51
18/01/2024 10:43:40
06/01/2024 11:56:08
19/12/2023 18:41:46
22/11/2023 10:35:59
16/11/2023 11:01:05
12/10/2023 11:46:02
04/10/2023 09:30:26
25/09/2023 08:00:00
16/09/2023 16:44:08
28/03/2023 16:12:35
27/03/2023 16:07:50
25/03/2023 15:50:03
16/02/2023
11/02/2023
23/12/2022 11:09:24
17/12/2022 21:47:21
09/02/2023 11:56:51

Il bonus sicurezza 2023 consiste in una detrazione fiscale pari al 50% delle spese sostenute per l’installazione di sistemi antifurto entro un tetto massimo di spesa di 96 mila euro.

Devono riguardare l’acquisto, l’installazione e la messa in posa di impianti per migliorare la sicurezza dell’immobile o sistemi atti a prevenire furti, aggressioni, sequestri.

Il bonus sicurezza 2023 rientra nella categoria delle ristrutturazioni edilizie e comprende, tra le spese agevolabili, anche quelle relative all’esecuzione dei lavori.

Le spese ammesse per richiedere la detrazione del 50% dei costi sostenuti riguardano l’installazione di: porte blindate, grate e inferriate di sicurezza, sistemi di allarme.

Il bonus sicurezza 2023 è rivolto a tutti i contribuenti privati e a tutti i titolari d’impresa con partita iva che, all’atto della domanda, sono in possesso dell’immobile.

Il bonus video sorveglianza e antifurto si estende anche ai familiari, usufruttuari, familiari conviventi, coniuge anche separato del soggetto proprietario dell’immobile. Per beneficiare del bonus sicurezza i pagamenti devono essere necessariamente effettuati con metodi tracciabili (bonifico bancario dedicato).

Il bonus sicurezza può essere richiesto fino al termine del 2024, è una detrazione sull’irpef ripartibile in 10 quote all’anno di pari importo.

Lavoro ben eseguito, personale puntuale e preciso. Un grazie a Massimo, appassionato del suo lavoro.

x
copyright 1995 - 2024 | Colmax snc - P.iva 02822420168 | credits Web-Press | Policy cookie

torna su